Risarcimento danni

Risarcimento danni (33)

Martedì, 23 Marzo 2021 16:03

Risarcimento danni per diffamazione

Scritto da

La Suprema Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 3785 del 15/02/2021, ha statuito che, in tema di risarcimento danni da diffamazione, il requisito della comunicazione con più persone può essere ravvisato nel caso in cui le frasi offensive siano pronunciate alla presenza di un adulto e di minori in tenera età che ne possano cogliere la generica portata lesiva.< ...

Le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, con Sentenza n. 2146 del 29/01/2021, hanno statuito che, in caso di danni provocati dall'esondazione di un fiume, la prescrizione al diritto del risarcimento del danno decorre dal giorno in cui i danneggiati hanno avuto la conoscenza (o la conoscibilità) tecnico-scientifica dell'incidenza causale delle carenze di progettazi ...

La Suprema Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 28646 del 15/12/2020, ha statuito che, in tema di condotte discriminatorie in ambiente di lavoro, le associazioni esponenziali degli interessi lesi possono agire per il risarcimento del danno nei confronti dell’autore di dichiarazioni lesive del principio di non discriminazione, ancorchè esse siano state rese al di fuori dell’ambito di una procedura di selezione di lavoratori.

La Suprema Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 1934 del 28/01/2020, ha statuito che, per quanto concerne il leasing traslativo, in caso di mancata consegna del bene da parte del fornitore, l'utilizzatore che, con una condotta difforme al dovere di buona fede, ingeneri nel concedente un incolpevole affidamento sulla regolare esecuzione del contratto è tenuto al risarcimento derivante dalla risoluzione per inadempimento del contratto di leasing p ...

La Suprema Corte di Cassazione, con la Ordinanza n. 22146 del 14/10/2020, ha statuito che non è preclusa la possibilità, in caso di vendita di beni di consumo affetti da vizio di conformità ove l'acquirente abbia inizialmente richiesto la riparazione del bene, di agire successivamente per la risoluzione del contratto quando sia scaduto il termine ritenuto congruo per la riparazione, ovvero se la eventuale riparazione abbia arrecato un notevole ...

La Suprema Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 1109 del 20/01/2020, ai fini della configurabilità del "mobbing orizzontale" addebitabile al datore di lavoro quale condotta omissiva, ha decretato che quest’ultimo debba aver avuto conoscenza dell’attività persecutoria posta in essere dai propri dipendenti ai danni di un collega nel contesto dell’ordinaria attività di lavoro.

La Cassazione, con l ...

La Suprema Corte di Cassazione, con Sentenza n. 25843 del 13/11/2020, ha statuito che il familiare di una persona lesa dall'altrui condotta illecita può subire un pregiudizio non patrimoniale che può assumere il duplice aspetto della sofferenza soggettiva e del conseguito mutamento peggiorativo delle abitudini di vita, la cui prova può essere data anche mediante l'allegazione di fatti corrispondenti a nozioni di comune esperienza, e che ...

La Suprema Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 4004 del 18/02/2020, ha riconosciuto il diritto al risarcimento del danno ex art. 2043 c.c. da parte della Pubblica Amministrazione nel caso di incidente causato da animale selvatico

La Cassazione, con l’Ordinanza n. 4004 del 18/02/2020, è tornata sulla spinosa questione relativa la configurazione della responsabilità della Pubblica Amministrazione.

< ...

Ai fini della personalizzazione del danno morale non rileva la mera sofferenza derivante dallo sconvolgimento delle abitudini di vita del danneggiato, ricollegabili ad esempio al dolore di comune riferibilità e, quindi, non apprezzabile in una prospettiva di solidarietà relazionale; bensì rileva la lesione di interessi che assumano consistenza sul piano del disegno costituzionale della vita della persona. È necessario che il danno, di cui si chiede la personalizzazione, p ...

Pagina 1 di 3

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti

Ultimi articoli