Lunedì, 06 Maggio 2019 10:31

Sosta nella corsia di emergenza: quando è consentita?

Scritto da Avv. Giulio Costanzo
Vota questo articolo
(4 Voti)
Sosta su corsia di emergenza Sosta su corsia di emergenza

In tema di sicurezza, i Giudici di Piazza Cavour hanno precisato perché e quando è consentita la sosta nella corsia di emergenza

La Corte di Cassazione con la sentenza n°. 19170 del 13 Marzo 2012 ha stabilito che, in caso di colpo di sonno, è consentita la sosta nella corsia di emergenza.

Per gli Ermellini, infatti, il colpo di sonno, o meglio la stanchezza, “giustifica la sosta sulla corsia di emergenza ai sensi dell’articolo 157 del Codice della Strada” che disciplina le norme di comportamento relative ad arresto, fermata e sosta dei veicoli.

Al 4° comma, in particolare, il citato articolo precisa che: “Per sosta di emergenza si intende l’interruzione della marcia nel caso in cui il veicolo è inutilizzabile per avaria ovvero deve arrestarsi per malessere fisico del conducente o di un passeggero”.

Il malessere previsto dalla Legge come requisito per la sosta in corsia d’emergenza può anche essere una necessità fisica transitoria che non consente di proseguire la guida con il dovuto livello di attenzione.

Per i Giudici di Piazza Cavour, quindi, "non è punibile chi ha commesso il fatto per caso fortuito o per forza maggiore". Inoltre, secondo i Giudici manca del tutto la cosiddetta "concretizzazione del rischio" in relazione a quelle che sono le finalità della corsia di emergenza che, lo si ricorda, è una corsia che si trova sulle strade a più corsie, in particolare sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali. Essa è destinata alla fermata dei veicoli in avaria o in difficoltà, ed alla circolazione dei veicoli di controllo, assistenza e soccorso.

L'art. 3 del Nuovo Codice della Strada (d.lgs. 285/92) la definisce come corsia, adiacente alla carreggiata, destinata alle soste di emergenza, al transito dei veicoli di soccorso ed, eccezionalmente, al movimento dei pedoni, nei casi in cui sia ammessa la circolazione degli stessi. 

Letto 3175 volte Ultima modifica il Lunedì, 06 Maggio 2019 10:39

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti

Ultimi articoli

Il danno arrecato dall'appaltatore a terzi

Il danno arrecato dall'appaltatore a terzi

La Suprema Corte di Cassazione, con Ordinanza n. Leggi tutto
Risarcimento danni per diffamazione a mezzo della stampa

Risarcimento danni per diffamazione a mezzo della stampa

La Suprema Corte di Cassazione, con la Ordinanza Leggi tutto
Il danno da perdita di chance

Il danno da perdita di chance

Vi è inammissibilità della congiunta attribuzione di un Leggi tutto
Prescrizione: vendita semilavorati

Prescrizione: vendita semilavorati

La Suprema Corte di Cassazione, con Ordinanza n. Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5